Come sostituire il burro vaccino

Come sostituire il burro vaccino?
Decidere se usare burro, olio o margarina per le vostre preparazioni, è adesso soprattutto una questione di gusto e di grado di tolleranza al lattosio. Il problema ovviamente non coinvolge gli allergici alle proteine del latte, per i quali il burro è da escludere, ma per gli intolleranti che hanno un grado di tolleranza al lattosio alto, per i quali esistono in commercio nuovi burri delattosati. Questo burro, frutto di una lavorazione particolare, ha un bassissimo contenuto di lattosio, che va dallo 0,01% allo 0,5 %.

Normalmente possiamo sostituire la quantità di burro presente nella ricetta, con una quantità di olio pari all’ 80% della quantità di burro: in pratica, se nella ricetta avete 100 g di burro, dovete mettere 80 g di olio, se ne avete 150 g di burro ne mettete 120 di olio e così via, seguendo la proporzione 100:80=qb:qo (quantità burro: quantità olio )  Vediamo come funziona:
Se nella ricetta ho 150 g burro, io uso la formula scritta sopra, sostituendo alla qb 150 ( 100:80=150:x) e facendo questa operazione 80×150:100= 120. Con questo sistema potete adattare tutte le ricette che trovate, senza problemi.

Personalmente sostituisco molto spesso l’olio al burro, come si vede dalla mia frolla all’olio o con burro vegetale ( adoro quello di cocco ) nei miei dolci senza lattosio, ma uso anche la margarina, fino a poco tempo fa messa al bando e ritornata in auge soprattutto per la preparazione di pasta sfoglia, come insegnano molti pasticceri. La margarina è stata a lungo demonizzata, a causa dei grassi idrogenati, che fino a poco tempo fa erano presenti in tutte le margarine in commercio e che erano responsabili di colesterolemie e danni vari a carico dell’apparato cardiocircolatorio, ma negli ultimi tempi si possono trovare ottime margarine senza grassi idrogenati e margarine all’olio di semi di girasole, di soia e di olio extravergine d’oliva, che a me piacciono. Marche con cui andare sul sicuro sono Coop, Conad e Vallè, 100% vegetali.
Io preparo anche un ottimo burro vegetale, che potete trovare QUI, con cui preparo una buona frolla, ma anche torte e ciambelloni.
Se vi piace fare la pasta sfoglia, preferite la margarina in forma di panetto solida, la cremosa potrebbe pregiudicare la riuscita della ricetta e spesso presenta latte nella formulazione.
Tra le preparazioni vegetali, credo che il gusto migliore appartenga al burro di soia della provamel, che potete acquistare nei negozi di alimentazione naturale, come Naturasì, soprattutto se volete consumarla cruda, ad esempio con pane e marmellata. Per chi non può assumere assolutamente latticini e sente ancora forte il richiamo del latte, questa è sicuramente la migliore. Da poco tempo, in commercio anche la burrella, ottenuto dalla lavorazione delle mandorle e con cui ho cucinato ottimi biscotti, come potete vedere QUI. E’ un burro molto morbido e ricco, adatto soprattutto alla preparazione di torte e ciambelloni.

Annunci

2 pensieri riguardo “Come sostituire il burro vaccino

  1. Come mai nella margarina 100% vegetale negli ingredienti c’è scritto siero di latte in polvere?
    Io sono intollerante al lattosio quindi non so se usarla o no?
    Grazie

    Mi piace

    1. No, Raffaella, se trovi scritto latte in polvere non usarla. Puoi usare la vallè classica o omega 3 tra quelle spalmabili. Le solide normalmente non hanno latte in polvere, ma leggi sempre gli ingredienti ( La Gradina non va bene per noi, anche se è solida ).

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...